Agile per la sostenibilità

La sostenibilità è una materia viva che ha bisogno di contaminazioni: la metodologia agile sviluppata in ambito IT ci permette di essere rapidi, efficaci e aggiustare il tiro appena serve.

Un approccio sempre più agile

La sostenibilità ha bisogno di soluzioni veloci e realistiche abbinate a visioni e impegni di medio lungo periodo, perché la motivazione deve essere alimentata e così i risultati aziendali. Secondo noi la soluzione arriva dalla contaminazione con il modello Agile, nato in ambiente IT per rispondere ad alcune sfide molto simili a quelle della sostenibilità come gestire la complessità, fondere competenze multidisciplinari e produrre risultati in tempi veloci.

Con questo metodo si opera in modo concreto e condiviso, costituendo dei team che abbiamo al loro interno diverse competenze, anche esterne all’azienda, per affrontare in maniera sistemica le sfide quotidiane, che se ben affrontate possono rendere più sostenibile l’impatto aziendale.

Ma non basta, è necessario che questi gruppi di lavoro sappiano produrre soluzioni concrete e rapide, migliorabili in futuro con delle revisioni. Perché, se è vero che ci vogliono anni per trasformare delle situazioni insostenibili, è altrettanto vero che servono risultati intermedi per infondere un rinnovato entusiasmo e convincere anche i più scettici.